lunedì 24 aprile 2017

un po di parole

                                                        Edelweiss Ed il suo pupazzo.
E'cresciuta molto la mia piccola.
Io sto passando un periodo ancora piu'
buio.
Mia madre, che non godeva di buona salute 
a causa di una malattia autoimmune,
ha contratto il fuoco di S. Antonio .
Le ha preso la testa,
ha mezzo viso patalizzato,
non reagisce ai farmaci,
non tiene niente nello stomaco, tanto
da da temere un tumore.
la risonanza lo ha escluso,
ma sono ormai 10 giorni che e in ospedale,
ha perso 9 kg.... preoccupa molto.
Io, che gia'non dormivo adesso sono
letteralmente un'ombra che cammina.
La solitudine in questi momenti e'
ancora piu' dolorosa, ho passato la notte a
piangere.
Ora devo preararmi per andare  in ospedale,
da li poi andro' direttamente a lavoro.
Vorrei tanto lasciarvi un sorriso su questo
blog ormai malandato,
ma, non ci riesco proprio piu'.

martedì 4 aprile 2017

Grazie

Grazie a tutte voi !
Edelweiss dopo la pappa con i nasino sporco di riso.
Probabilmente se accettassi di aver
perso, di aver sognato una vita che
non mi appartiene, allora forse
starei meglio.
E'che non mi rassegno
ad una vita  di solitudine, senza una 
famiglia mia,
adesso poi che i miei genitori stanno
poco bene,
E che le persone, soprattutto una
che per me era una sorella,
proprio lei sta creando grandi 
problemi familiari.
C'e'chi è molto forte e riesce a 
superare tutto,
io faccio fatica,
annaspo letteralmente.
Inoltre, grazie all'intervento avuto 3 anni fa
sto entrando in menopausa....
ed è una gioia, vampate ed insonnia
sono mie amiche nelle lunghe notti.
Ma pazienza, tanto ormai la mia ovaia era 
inutile.
Vorra' dire che quando staro'meglio
la notte lavorero'
a maglia per integrare lo stipendio.
vi abbraccio forte forte.
Siete state molto care con me.
Grazie

giovedì 23 marzo 2017

Tanto tempo

Tanto tempo è passato, troppo.
La mia vita è rimasta sospesa, tra
Depressione e sogni svaniti,
Unica cosa bella, la vedete,
La mia Edelweiss. 
Qui siamo a Gressoney,
Vacanza di 4 giorni che non avrei, 
Economicamente, dovuto fare.
Ho voluto rivedere la neve, per me e per lei,
Riprovare la sensazione di pace
E serenità, che solo la montagna mi da.
Per il resto ho trovato un equilibrio
Molto precario, mi sono attaccata
Alle cose materiali.
Aggiustare l'arredamento di questa micro casa, che, causa problemi familiari,
Dovrà rimanere tale per anni, e programmare le piccole vacanze con Edelweiss. 
Per fare queste risparmio su tutto, neppure una pizza...ma in fondo non saprei
con chi andare a mangiarla.
Ho ritrovato due carissime amiche di vecchia data, che però abitano lontano, mi hanno dimostrato veramente affetto, cosa in cui non speravo più. 
Per il resto, con un lavoro a 24 ore sono comunque fortunata ad avere questa piccola casa che è di mia madre.
La maglia. ...purtroppo ancora non riesco a
Riprendere a farla,
Edelweiss mi impegna, ma la realtà è che
Mi metto con i ferri in mano e la mente 
Naviga....passato, presente, un dolore
che non mi fa neppure riposare la notte.
Io che dormivo benissimo, dalla morte di Otto non ho dormito più, 
Mi sono aiutata con i sonniferi ma adesso non mi va più di esserne schiava, inoltre mia madre non sta bene e se c'è bisogno
Io devo essere vigile.
Anche stanotte mi sono addormentata 
Alle 5, forse qualcosa in più,
Quando vado a lavorare, ovviamente,
Diventa un bel problema. ......ma prima o poi mi passerà spero. 
Non ho più scritto perché, come mi è stato fatto chiaramente più volte capire,
Sino a quando siamo allegri e simpatici 
Le persone ti leggono,
Altrimenti la gente si scoccia, perché
Tutti hanno problemi e quando vengono
Sul web vogliono solo sorrisi.
Oggi non vi ho offerto sorrisi, 
Solo un saluto per chi, nel tempo,
Un pochino si era affezionata 
Al mio blog.
Non sempre la vita ci da ciò che vorremmo,
Non tutti hanno la forza di lottare.
Un saluto. 
Silvia